I migliori trucchi per Candy Crush per Android

trucco candy crush

Stanchi di dover sempre ripetere lo stesso livello migliaia di volte senza ottenere un buon risultato? Ecco alcuni trucchi per Candy Crush per Android, i quali saranno molto facili da utilizzare e soprattutto permetteranno al giocatore di superare in maniera eccellente i vari livelli di gioco.

Il trucco dell’orario

Quando terminano le vite purtroppo bisogna attendere che qualche amico, che gioca abitualmente, decida di inviare delle vite extra: questo sarà molto gradito, dato che il giocatore che le riceve le potrà utilizzare e di conseguenza riuscirà ad effettuare delle partite infinite. Ma cosa succede se questo non accade? Nessuna partita extra, e solo tempo da perdere attendendo che il timer scada e ricarichi una vita. Ma come saltare questa fase molto noiosa?
Esiste un semplice trucco, immediato che garantisce al giocatore di avere delle vite infinite: il suo nome è trucco dell’orario, e su Android è un sistema consolidato e di grande successo. Continua a leggere I migliori trucchi per Candy Crush per Android

Mass Effect 3: il reparto multiplayer

La data è fissata al 9 marzo 2012 per lo sbarco sul pianeta Terra del terzo capitolo della saga Mass Effect e stavolta tutti gli occhi sono puntati sulla grande novità che caratterizzerà (nel bene o nel male?) il nuovo arrivato in casa Bioware: la modalità Galaxy at war.

Chiariamo subito che non vi troverete a lottare contro altri giocatori ma si tratterà di un multiplayer cooperativo a 4 giocatori, dove potrete impersonare una delle tante razze presenti nel gioco (turian,krog,salarian etc…) e potrete usare la vostra classe preferita (soldato,biotico etc…) per cercare di distruggere quanti più razziatori potrete.

Si era diffusa l’idea che in Mass Effect 3 sarebbe stato presente un multiplayer anche per la storia principale, ma ovviamente la Bioware ha escluso questa possibilità in quanto far muovere diversi Shepard nella stessa storia sarebbe risultato impossibile. Risponde con questa modalità però, che offre la possibilità al giocatore di sbloccare preziose risorse per arrivare con quanta più esperienza possibile allo scontro finale con i Razziatori.

La modalità Galaxy at war mette davanti al giocatore una mappa galattica, saranno quindi presenti diverse aree da liberare dal controllo degli acerrimi nemici della galassia e per farlo vi potrete avvalere del migliorato sistema di combattimento, che se nel secondo capitolo aveva già stupito per la sua fluidità e la capacità di realizzare scontri degni del miglior Call of  Duty (anche se il paragone sembra più appropriato con Gears of War)  in questo terzo capitolo riuscirà a impressionarvi sia per l’effetto adrenalinico che ogni combattimento vi trasmetterà sia per la quantità notevole di ripari presenti (ecco il paragone con Gears of War) e utilizzabili.

Ovviamente come ogni multiplayer degno di tal nome, avremo la nostra bella esperienza da accumulare, livelli su livelli da scalare e abilità da affinare. A proposito di abilità da affinare Mass Effect 3 offrirà al giocatore un ampia sfera di abilità personalizzabili, sia nella storia principale sia nel multiplayer molto più specifica dei primi due precedenti capitoli. Non mancheranno quindi i soliti dubbi su che abilità sviluppare e a chi farla sviluppare dei nostri compagni di squadra che ci accompagneranno nella storia.

I più informati sapranno già che l’ambientazione della storia in questo capitolo sarà essenzialmente il pianeta Terra dove i Razziatori sono riusciti ad insediarsi e raderla (quasi) al suolo. A voi l’arduo compito di cacciarli via, liberare il nostro pianeta e concludere una delle serie di giochi più belle e accurate di ultima generazione, in attesa del verdetto definitivo su questo discusso multiplayer made Bioware.

Resident Evil 6: prime indiscrezioni

Sarà un 20 novembre da brivido quello che aspetta i gamers di Xbox360 e Playstation 3 visto che la CAPCOM ha dato per certo che il sesto capitolo della saga preferita dagli sterminatori di zombi sarà ufficialmente sugli scaffali per quella data.

Resident Evil 6 a far venire ancor di più l’acquolina in bocca agli appassionati del genere sono le prime indiscrezioni che circolano sull’attesissimo capitolo che punta ad essere il più grande nella storia CAPCOM.

Seicento le persone coinvolte nella produzione del videogioco, che in risposta alle critiche nate dopo i precedenti due capitoli, sembrerebbe essere stato rivoluzionato sia nel gameplay che nella storia.

Non è un sequel dei precedenti capitoli, quindi esce come titolo separato dai precedenti, e vede il ritorno di vecchie conoscenze quali il protagonista del leggendario secondo capitolo Leon S.Kennedy e l’agente del B.S.A.A. Chris Redfield. Il gameplay appare totalmente rivoluzionato dalle prime immagini trapelate in quanto il Cover system che permette ai giocatori di ripararsi dietro i muri e sparare, novità assoluta per la serie, è stato finalmente previsto.

E’ possibile ,inoltre, dare comandi ai compagni di gioco (aprire porte,ripararsi etc…), ed è previsto una modalità coop fino a 6 giocatori. L’ambientazione sarà quella della cittadina di Tall Oaks (i più nostalgici si lasceranno prendere dai ricordi di Racoon city) cittadina completamente infestata dal virus-T. Virus-T che sembra potenziato visto che gli zombi con cui dovremo avere a che fare, potranno sfondare porte, correre, e schivare i nostri colpi.

Durante Resident Evil 6 quindi comanderemo sia Leon che Chris e sempre dalle prime notizie che arrivano sembra proprio la parte di Chris caratterizzata da una fortissima presenza di sparatorie e situazioni frenetiche. Ancora dei dubbi ci sono sulla presenza di un certo Wesker, non si sa se sia Albert (che ricordavamo morto nel quinto capitolo) o un tale Alex. Per certa invece è data la presenza di un’inquietante creatura sulla falsa riga di Nemesis che ci ritroveremo alle spalle nei momenti meno aspettati.

Troveremo due tipi di zombi i Plagas e i molto più pericolosi Javo. Insomma notti da brivido aspettano i giocatori più impavidi che oseranno sfidare queste ondate di non morti, in un capitolo che, forse, ancora non darà risposta a quei giocatori che cercano in Resident evil 6 gli enigmi e i rompicapi dei primi, storici, mai dimenticati capitoli ma che sazierà i giocatori in cerca di adrenalina e action-adventure.